I vantaggi dell’email a scuola

Sei interessato a rendere più efficiente la comunicazione nel tuo lavoro di insegnante? Allora questo articolo fa per te. Leggilo subito!

Email – foto di RaHuL Rodriguez

L’importanza della comunicazione è indiscutibile, tanto più in ambito lavorativo. Non a caso comunicare è una delle competenze chiave che, secondo la Raccomandazione del Parlamento europeo (2006) e le Indicazioni Nazionali per il curricolo (2012).

Oggi la comunicazione avviene in larga parte attraverso strumenti digitali, in particolare attraverso la messaggistica istantanea, WhatsApp, Messenger e simili. Nonostante la straordinaria popolarità di queste applicazioni dall’uso così intuitivo ed immediato, non perde mai valore ed interesse l’uso della più tradizionale posta elettronica utilizzata soprattutto in contesti lavorativi. Eppure tra questi ce ne sono alcuni dove comunicare con la posta elettronica non ancora è diventata la norma.

Un esempio? La scuola.

Nella scuola quotidianamente ha luogo un numero elevatissimo di scambi comunicativi tra docenti, dirigenti, alunni, famiglie, enti esterni, e via dicendo. Molte di queste comunicazioni seguono ancora i canali tradizionali: posta, telefono, circolari cartacee, fotocopie.

Eppure usare la posta elettronica non è così difficile, è solo una questione di abitudine e di impostazione mentale, che deve essere però condivisa da tutti i membri della comunità scolastica perché il sistema di comunicazione funzioni.

I vantaggi che deriverebbero da un uso più esteso di questo strumento a scuola sono davvero tanti.

Usare la posta elettronica conviene perché:

  • è gratuita
  • è recapitata in tempo reale
  • può essere letta in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo
  • può essere archiviata
  • consente l’invio simultaneo a più destinatari
  • può contenere allegati e link
  • permette di gestire una rubrica di contatti

I docenti possono utilizzare efficacemente l’email per:

  • comunicare avvisi in modo rapido
  • gestire gruppi di lavoro
  • contattare le famiglie degli alunni
  • diffondere circolari
  • condividere documenti
  • promuovere attività collaborative
  • segnalare link

All’interno della classe l’email può essere utile per:

  • favorire il dialogo
  • velocizzare le consegne
  • acquisire competenze comunicative specifiche
  • creare reti con altre scuole e in altre lingue
  • scambiare consulenze tra docenti e alunni
  • sviluppare competenze digitali
  • avviare gli studenti ad un uso responsabile degli strumenti della rete

Ovviamente, perché il tutto funzioni bene, bisognerà seguire alcuni semplici accorgimenti fondamentali per chi usa la posta elettronica.

Ecco 5 semplici regole dalle quali non si può prescindere:

  1. controllare frequentemente la posta in arrivo (chi mi scrive si aspetta che io guardi la mia posta in tempo reale, altrimenti mi telefonerebbe)
  2. rispondere ai messaggi (il mio interlocutore, anche se tedioso, ha diritto ad una replica, anche telegrafica)
  3. scrivere messaggi brevi (vietatissimo e controproducente annoiare il destinatario con papiri, si rischia il cestinamento immediato)
  4. inserire sempre l’oggetto (dare un’idea immediata e sintetica del contenuto del messaggio agevola la lettura e favorisce la comprensione)
  5. stampare solo se necessario (la posta elettronica funziona da repository dove tutto rimane archiviato, recuperabile e stampabile all’occorrenza)

E per finire non dimentichiamo che l’email è oggi la modalità di comunicazione più veloce (riduce i tempi e snellisce il lavoro) e soprattutto più ecologica perché fa risparmiare carta e inchiostro (rigorosamente vietato stampare indiscriminatamente!).

Docenti che avete appena finito di leggere questo post, cosa state aspettando?

Iniziate da subito a mettere in pratica questi buoni consigli e, con un po’ di pazienza (sì, lo so: abbandonare le vecchie, consolidate e rassicuranti abitudini non è semplice né immediato!) vedrete i frutti di questo cambio di direzione. Provare per credere!

Ecco, per finire, una sintesi del contenuto di questo post in Prezi.

 

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Comunicazione, Strumenti e contrassegnato come , , , da Chiara Spalatro . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Chiara Spalatro

Insegnante di lettere nella scuola secondaria di 1° grado "Alighieri-Spalatro" di Vieste (FG) e appassionata di tecnologie, è da sempre alla ricerca di metodologie didattiche innovative e coinvolgenti per appassionare i propri alunni. Dal 2011 ha cominciato ad utilizzare le ICT per “vivacizzare" il proprio modo di fare scuola. Da allora è diventata anche formatrice e oggi è Animatrice Digitale del suo istituto. Fan della flipped classroom, ha iniziato un percorso sperimentale nell’anno scolastico 2015-2016 in una seconda media. Le sue lezioni si trovano su laclasseattiva.altervista.org

2 thoughts on “I vantaggi dell’email a scuola

  1. Pingback: Un solo account e tanti vantaggi | docentiattenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...