Summer School? Grazie sì. . . ma Capovolta!

Imparare divertendosi. Qualcuno sostiene sia impossibile… e invece no!

Posso affermarlo con certezza essendo appena rientrata dalla Summer School della Classe Capovolta organizzata per il secondo anno da Flipnet nella splendida cittadina di Levico Terme, in Trentino.54AE1FA6-8CFC-4280-BFA3-E3361BD106DE

Non avendo potuto partecipare alla prima edizione ed avendo seguito le interessanti iniziative (Corso base, Convegno, Seminari, Corso avanzato) proposte da Flipnet nel corso dell’anno, sono arrivata carica di entusiasmo e di aspettative a questo appuntamento. In modo particolare ero in cerca di suggerimenti per migliorare il mio “capovolgimento” avvenuto lo scorso anno scolastico (ecco le prove!) e – perché no? – anche di un po’ di relax e di buona compagnia… e indovinate?

Ho trovato tutto questo e anche di più 🙂

La cosa che mi ha colpito maggiormente è stata l’aver incontrato tanti docenti – di ogni materia ed ordine di scuola – desiderosi di apprendere un modo nuovo di insegnare e di relazionarsi con i propri alunni perché consapevoli dei loro reali bisogni e dell’inadeguatezza dei metodi (e dei programmi!) che la scuola continua a proporre da anni (secoli?!) non tenendo conto dei drastici cambiamenti della società e delle mutate esigenze del mondo del lavoro (e aggiungerei… ignorando spesso anche le Indicazioni ministeriali!).

7E8D8A0D-F430-40FA-B6A3-9838C888655F

Questi docenti che sono arrivati da ogni parte d’Italia, chi in auto, chi in treno, chi in aereo, autofinanziandosi (solo l’importo del corso è deducibile dal bonus per la formazione), sono la dimostrazione che nella scuola c’è tanta voglia di cambiamento, di rinnovamento, per rimanere in tema… di “capovolgimento”.

E sapete la cosa che mi ha meravigliato di più? Io questi innovatori rivoluzionari me li immaginavo per lo più giovani, magari neoassunti, “tecnologicamente” esperti, e invece sono stata piacevolmente stupita dall’aver conosciuto e lavorato insieme a colleghi di tutte le età (qualcuno prossimo alla pensione), con un numero di anni di insegnamento estremamente variabile (da 1 a 30 ed oltre…) e non tutti così “disinvolti” col digitale. Proprio così!

127CB903-D77D-4008-A1E3-F9458D1FB57A

La maggioranza dei partecipanti – 55 in totale – non è un docente capovolto, ma vorrebbe diventarlo! E quale occasione migliore che “tuffarsi” in una full immersion dove si è parlato – e fatto pratica – di relazione educativa, cooperative learning, competenze, team working, app per la didattica, valutazione semplificata e tanto altro ancora? Ovviamente, visto il posto in cui alloggiavamo e il clima afoso delle prime due giornate, al “tuffo virtuale” nella flipped classroom sono seguiti numerosi “tuffi reali” sia nel lago che in piscina. Ma, come dicevo sopra, è proprio questo il bello di partecipare ad una Summer School… si impara divertendosi!

FullSizeRender (1)

Cosa porto a casa?

Oltre alla formazione vera e propria, di altissima qualità ed estremamente variegata (non si è parlato solo di flipped), torno più motivata che mai a continuare sulla strada che ho già intrapreso, cioè quella di proporre una didattica diversa dal solito: diversificare i contenuti in funzione delle ESIGENZE REALI degli studenti, lavorare per COMPETENZE (soprattutto le 8 competenze chiave), condividere VERAMENTE gli obiettivi di apprendimento con gli alunni, stare alla CATTEDRA il minimo indispensabile e il più possibile in mezzo a loro, proporre più spesso COMPITI AUTENTICI, promuovere l’APPRENDIMENTO COOPERATIVO e scoraggiare la competizione, adottare nuovi metodi di VALUTAZIONE, utilizzare e valorizzare l’AUTOVALUTAZIONE, imparare a FIDARSI dei propri studenti e puntare a sviluppare il loro senso di RESPONSABILITÀ, provare a diventare un MODELLO per gli altri (docenti), impostare una RELAZIONE più autentica e costruttiva con alunni, colleghi, genitori.

Questi sono solo alcuni dei buoni propositi scaturiti da questi tre giorni intensi!

E che dire del piacere di condividere e di confrontarsi?

Nulla, se non augurare a tutti i docenti di poterlo provare con la stessa intensità ed autenticità che ha caratterizzato gli scambi di esperienze, esigenze, ideali, entusiasmo, difficoltà, aspirazioni, sogni, tra noi partecipanti alla Summer School di Levico 2016.

Gli effetti “collaterali”?

Le tante belle amicizie nate, che sono certa resisteranno alla distanza geografica. Anche perché, grazie ad Internet, continueremo a tenerci in contatto, confrontarci, condividere. Ditemi se non è una cosa grandiosa?

IMG_7384

Tutto questo grazie a Maurizio Maglioni e all’intero STAFF di Flipnet che hanno fatto davvero un ottimo lavoro, ai FORMATORI molto preparati e motivati, ai loro INTERVENTI interessanti e coinvolgenti, ma soprattutto grazie alla buona volontà e all’entusiasmo di un gruppo di INSEGNANTI non comuni che vogliono di più dalla scuola e dal proprio lavoro e che sono disposti a mettersi in discussione per tornare a casa finalmente soddisfatti dopo l’orario di lezione.

Di insegnanti così ce ne sono tanti, ne sono certa. Forse anche tu che stai leggendo ora e che non eri a Levico lo sei. Ho indovinato? Allora cosa aspetti? Considera seriamente l’idea di CAPOVOLGERE la tua didattica. Non c’è bisogno di fare cose “stratosferiche”, si inizia con piccoli passi per poi rendersi conto che non si può più tornare indietro e stupirsi di come è stato possibile aver insegnato per tanti anni nello stesso noiosissimo modo!

Se a qualcuno dovesse venir voglia di provare lo aspettiamo alla prossima Summer School 😉 😉 😉

Annunci

2 thoughts on “Summer School? Grazie sì. . . ma Capovolta!

  1. Emozioni “a caldo”da buttare giù nero su bianco per descrivere e far toccare con mano l’ennesima e non di certo l’ultima occasione di “arricchimento formativo”! Brava prof… è arrivato tutto l’entusiasmo provato sul campo!!! AVANTI TUTTAAAAAA

    Liked by 1 persona

  2. Entusiasmante a dir poco! Anch’io, nonostante la lontananza fisica, leggendo questo articolo ho fatto il tuffo con voi sia quello virtuale nella flipped classroom sia quello nel lago. Brava Chiara!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...