Sei sfumature di “MI PIACE”

Nel 2016 Facebook ha compiuto 10 anni 🎂 e ci ha fatto un regalo 🎁 speciale! Esagero? Giudicate voi!

facebook-reactions-official2016-1920Avrete già capito che sto parlando delle REACTIONS, sei simpatiche faccine – o se preferite emoticons 😀 – che offrono la possibilità di esprimere il proprio gradimento o la propria disapprovazione verso ciò che stiamo visualizzando. Per far sapere a chi ha scritto o condiviso un contenuto (post, video, foto, ecc.) come la pensiamo, abbiamo ora a disposizione addirittura sei gradazioni di emozioni che vanno dall’amore incondizionato ❤️ (LOVE) alla rabbia esplosiva 😡 (GRRR).

Ma come facevamo prima?

Eh sì, perché il semplice LIKE, il classico pollice su che ha avuto l’esclusiva per 10 anni, ora che ci sono le Reactions ci sembra davvero troppo riduttivo! In molti casi dire solo MI PIACE non basta, o peggio può essere frainteso! E che dire di quei poverini che non potevano cliccare LIKE perché non erano d’accordo sui contenuti del post? Di quelli che avrebbero volentieri optato per un DISLIKE se fosse esistito? Facebook si è accorto che i “repressi” erano troppi e ha preso provvedimenti! Mica si poteva togliere loro la soddisfazione di mostrare pubblicamente i propri sentimenti, limitarne la libertà di espressione – grave mancanza per il più popolare dei social – obbligandoli a dire MI PIACE oppure NIENTE! L’alternativa sarebbe stata scrivere un commento per spiegare il proprio punto di vista, ma per tanti – si sa – commentare comporta troppa “fatica”, e aggiungerei troppa esposizione! Dunque gli “ectoplasmi” di Facebook, quelli del “vedo ma non mi faccio vedere”, ora possono finalmente dire la loro scegliendo tra sei “sfumature” di CONSENSO ben marcate ed inequivocabili, comprensibili in tutte le lingue e da tutte le culture.

Dal giorno del regalo di Facebook (24 febbraio) sono passati alcuni mesi. Il 2016 volge ormai al termine e come ogni fine anno è tempo di bilanci.

Quanti di voi si sono fatti travolgere dalla “faccinemania”?

Quanti hanno spostato l’indice su LOVE ❤️, HAHA😆, WOW 😮, SIGH 😢GRRR 😡, anziché lasciarlo fisso su LIKE 👍?

Tanti ma non tantissimi, sicuramente meno di quanti ci saremmo aspettati! Tolti quelli che non sanno ancora come far comparire le Reactions 😢, e quelli a cui non piace mostrare le proprie emozioni a prescindere 😎, il monitoraggio da me compiuto negli ultimi mesi mi porta ad affermare che il vecchio caro LIKE detiene ancora il primato 🏆 tra le emoticons del libro delle facce!

Peccato, perché le faccine sono davvero simpatiche e potrebbero anche rivelarsi utili. A cosa? Come insegnante penso ovviamente alle possibili applicazioni nella didattica. Con un po’ di fantasia…

  • ci si potrebbe inventare delle divertenti attività sulle emozioni
  • si potrebbero effettuare semplici sondaggi sui più svariati argomenti
  • si potrebbe studiare la reazione di un determinato campione ad una notizia
  • si potrebbero tenere lezioni di cittadinanza digitale
  • si potrebbe fare una ricerca sull’ingenuità e la superficialità degli utenti dei social prendendo in esame le reazioni alle bufale

… e via dicendo. La butto lì, perché magari tra chi leggerà questo post ci sarà qualcuno che si sentirà ispirato e vorrà provare. L’idea di “dare un senso alle faccine” mi è venuta postando recentemente una specie di TEST su un video trovato su FB. Specifico che non si tratta di un’idea originale ma copiata. Ho condiviso il video chiedendo, nel post che lo accompagnava, di identificarsi in uno dei tre comportamenti descritti nel filmato cliccando su REACTIONS diverse. Un modo originale e simpatico di effettuare un sondaggio. A chi volesse provarlo do un consiglio: tra le reactions da cliccare escludete LIKE. Perché? Ma è ovvio! Chi è un frequentatore attento di Facebook capirà il perché! Io non ve lo dico perché voglio lasciarvi il gusto di scoprirlo da soli, e sono sicura che non vi ci vorrà molto!

Buon divertimento! E mi raccomando… fatemi sapere com’è andata!

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Applicazioni, Cittadinanza digitale, Comunicazione e contrassegnato come , , , da Chiara Spalatro . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Chiara Spalatro

Insegnante di lettere nella scuola secondaria di 1° grado "Alighieri-Spalatro" di Vieste (FG) e appassionata di tecnologie, è da sempre alla ricerca di metodologie didattiche innovative e coinvolgenti per appassionare i propri alunni. Dal 2011 ha cominciato ad utilizzare le ICT per “vivacizzare" il proprio modo di fare scuola. Da allora è diventata anche formatrice e oggi è Animatrice Digitale del suo istituto. Fan della flipped classroom, ha iniziato un percorso sperimentale nell’anno scolastico 2015-2016 in una seconda media. Le sue lezioni si trovano su laclasseattiva.altervista.org

One thought on “Sei sfumature di “MI PIACE”

  1. Ben detto prof! Credo molto nelle”faccine” !!!
    Basti pensare che, accogliere 120alunni circa il primo giorno di scuola media, indossando una maglia con questa 😉, ha acceso il doppio dei sorrisi, scacciando l’ansia del fatidico “passaggio alle medie”! Smile’s Power😉😉😉😉😉😊😁

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...