Informazioni su maestratiziana

Mi chiamo Tiziana Troia, insegno matematica, scienze e inglese ai bimbi della primaria della scuola Dellisanti di Vieste. Sono laureata in Economia del Turismo e abilitata all'insegnamento per la scuola dell'infanzia dove ho lavorato per più di 10 anni, anni meravigliosi, produttivi, pieni di stimoli, contesti favorevoli alla crescita professionale e non solo. Nel 2015 sono entrata in ruolo come insegnante della primaria. Sono molto curiosa e aperta al continuo confronto con i miei colleghi. Credo molto nella condivisione, collaborazione, comunicazione a partire dai nostri piccoli protagonisti, gli alunni! Sono alla ricerca di stimolanti metodologie e approcci sempre più adatti alla realtà odierna, sono attenta alla condivisione e allo scambio di vedute nelle varie piattaforme social... tutto per arricchirmi ed arricchire!

Si può fare! We can Do it 2.0

Mi chiamo Tiziana e sono l’insegnante di inglese, matematica e tecnologia di due classi quarte di scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “Rodari Alighieri Spalatro” di Vieste. Ho deciso di scrivere questo articolo per lasciare una traccia del percorso di robotica educativa che quest’anno sto sperimentando con i miei ragazzi.

Cos’è LEGO WeDo 2.0?

LEGO WeDo 2.0 è un kit robot programmabile della linea Lego Education che offre diversi modellini (robot), movimenti articolati, possibilità di scaricare gratuitamente l’applicazione con all’interno un’interessante sezione dedicata alla progettazione guidata e alla documentazione.

I bambini  hanno la possibilità di montare e rimontare i “blocchetti” Lego creando robot diversi in base alla propria fantasia e creatività.  A “blocchetti” è anche l’ambiente di programmazione che permette loro di programmare i robot, quindi di farli “muovere”, semplicemente trascinando e collegando le icone di comando, ottenendo così il controllo “live” delle loro creazioni! Dunque possiamo parlare di un connubio unico tra due elementi esplosivi: il mattoncino Lego e il software adatto per animarlo.

Continua a leggere

“Fare Rete” conviene!

La primavera scorsa è stato organizzato nella scuola in cui insegno un corso di formazione blended, frequentato da oltre 120 docenti, sulla didattica col digitale “FareRete. Raccontare e raccontarsi sul web”.

“FareRete”, a mio avviso, è stato più che un corso di aggiornamento, un vero e proprio TUFFO in un modus operandi innovativo. Ma cosa dico? É più appropriato il termine ATTUALE, poiché si tratta di una didattica che ben si accomoda nell’odierno contesto sociale-culturale-scolastico dei nostri bambini e ragazzi! Continua a leggere