YouTube più sicuro per i piccoli

Ai bambini e ai ragazzi piace un sacco YouTube. Mentre guardando video divertenti, imparano cose interessanti o caricano le proprie creazioni, possono rimanere occupati anche per ore. Ma YouTube non è solo divertimento e videogiochi.

Sei un genitore o un insegnante? Scoprii 5 modi per rendere più sicuro YouTube. Clicca sul link e leggi l’articolo di Luigina Foggetti su Girl Geek Life.

 

Annunci

Parole che contano

Le parole contano, eccome! Contano soprattutto oggi che ne spendiamo tante più di ieri, sui social network, in internet, nel mondo virtuale frequentato da grandi e piccini.

Ma virtuale è reale! Non dimentichiamolo. Un comportamento ed un linguaggio corretto devono essere alla base delle nostre interazioni sociali sia nella vita reale che sul web.

Le parole non vanno scelte a caso perché ognuna di esse ha un peso e l’uso di un linguaggio scorretto può avere conseguenze, anche gravi, soprattutto quando queste vengono digitate su uno schermo o dettate in un messaggio vocale. Continua a leggere

Voglio anch’io il mio spazio sul web!

Oggi tutti possono avere un proprio spazio sul web. Fatevi avanti, su Internet c’è posto! Dunque perché non salire a bordo anche noi? Soprattutto se siamo insegnanti, uno spazio web potrebbe farci comodo.

Se preferite possiamo chiamarlo anche sito, ma non dobbiamo per forza considerarlo tale. Consideriamolo piuttosto Continua a leggere

Sei sfumature di “MI PIACE”

Nel 2016 Facebook ha compiuto 10 anni 🎂 e ci ha fatto un regalo 🎁 speciale! Esagero? Giudicate voi!

facebook-reactions-official2016-1920Avrete già capito che sto parlando delle REACTIONS, sei simpatiche faccine – o se preferite emoticons 😀 – che offrono la possibilità di esprimere il proprio gradimento o la propria disapprovazione verso ciò che stiamo visualizzando. Continua a leggere

Nessuno nasce “imparato”… sul Web

Estate. Tempo di vacanze. Valigie pronte e tutti al mare – o in montagna – a godersi il meritato riposo. Ma prima di mettersi in viaggio uno sguardo alle previsioni del tempo, alla situazione del traffico su strade e autostrade, un controllo ai freni e alle gomme.

Immediatamente prima della partenza le classiche domande: “Cara, hai dato le pasticche per il mal d’auto ai bambini?“, “Hai preso la crema per le scottature?” “E il dopopuntura?”. Durante il viaggio: “Caro, non ti sembra di correre un po’ troppo? Pensa ai tuoi figli!”, “Lo sai che tenere un’andatura moderata e costante fa risparmiare carburante? Così viaggiamo più sicuri, risparmiamo e facciamo meno male all’ambiente!“, “Ragazzi, avete fame? La mamma ha portato i panini con la cotoletta che vi piacciono tanto!“, “Francesco, allaccia bene la cintura! …E tu Lucilla, non essere maleducata e non fare le linguacce al camionista!

Molti di voi si saranno riconosciuti in queste scenette familiari che denotano cura e attenzione per sé e per i proprio cari, ma non solo.

Continua a leggere