Immaginare, sperimentare, innovare

Tre parole chiave a partire dalle quali vi propongo la mia riflessione appena rientrata dal Convegno “Didattiche 2016” tenutosi a Rimini l’11 e il 12 novembre.

convegno-2016

Il gruppo dei partecipanti al Convegno con un ospite d’onore, il prof capovolto Maurizio Maglioni

Che la formazione sia un’occasione di messa in discussione e di crescita lo sappiamo da sempre, che sia un dovere professionale pure, un diritto anche (sebbene alcuni dirigenti pensino piuttosto ad una “concessione”!), un voler investire nelle persone per la possibilità di cambiare, di migliorare, di condividere idee e suggestioni, di lasciarsi andare alle sollecitazioni e avere voglia di provarci ancora…

Continua a leggere

Summer School? Grazie sì. . . ma Capovolta!

Imparare divertendosi. Qualcuno sostiene sia impossibile… e invece no!

Posso affermarlo con certezza essendo appena rientrata dalla Summer School della Classe Capovolta organizzata per il secondo anno da Flipnet nella splendida cittadina di Levico Terme, in Trentino.54AE1FA6-8CFC-4280-BFA3-E3361BD106DE

Non avendo potuto partecipare alla prima edizione ed avendo seguito le interessanti iniziative (Corso base, Convegno, Seminari, Corso avanzato) proposte da Flipnet nel corso dell’anno, sono arrivata carica di entusiasmo e di aspettative a questo appuntamento. In modo particolare ero in cerca di suggerimenti per migliorare il mio “capovolgimento” avvenuto lo scorso anno scolastico (ecco le prove!) e – perché no? – anche di un po’ di relax e di buona compagnia… e indovinate? Continua a leggere

Forte il video della prof!

Faccio l’insegnante da quindici anni, ma l’anno scolastico appena conclusosi non è stato come gli altri: quest’anno mi sono capovolta! Ormai lo sanno tutti… “potere dei social”!

children-593313_960_720

Ho studiato a lungo questa nuova metodologia didattica, la flipped classroom. Forse troppo a lungo, prima di decidermi a metterla in pratica.

Continua a leggere

Incontri reali tra “Docenti Virtuali”

Vieste, 18 maggio 2016  ore 22:00

Come ogni sera un giretto in Rete prima di spegnere la luce. Whatsapp, e-mail, messaggi ricevuti a cui dover rispondere… ma forse è tardi! Scorro la home page di Facebook, mi imbatto in gruppi vari, per lo più dove si parla di didattica. Leggo post entusiasmanti di numerosi docenti per l’imminente evento di Bari, a due passi da casa mia e GRATIS!

13233089_10209532352285246_7903884412278331902_n

Meeting Docenti Virtuali & Insegnanti 2.0, ne ho sentito già parlare e “virtualmente” sono in contatto con alcuni di loro. Ma perché solo virtualmente, mi chiedo?

L’occasione di conoscerli ed ascoltarli dal vivo, per un fruttifero confronto di esperienze e arricchimento reciproco, si era palesata sotto i miei occhi!

In men che non si dica sottoscrivo la mia adesione a partecipare e invio un messaggio alla mia carissima Animatrice Digitale: “Venerdì partirò con te!” Continua a leggere

Mind mapping a scuola

La mia classe utilizza le mappe mentali nelle attività quotidiane a partire dalla classe prima della Scuola secondaria di primo grado.

Nei primi giorni di lezione ho provato ad esplorare in modo attivo le tecniche di lettura di un testo narrativo alla LIM attraverso la costruzione di una mappa mentale.

Ho chiesto agli alunni di illustrare il significato del termine mappa ma – ahimè – mi sono subito scontrata con la loro unica idea di mappa: quella geografica da visionare su Google Maps.

teaching-928637_960_720

Dopo aver fatto vedere loro le possibili chiavi di lettura del termine mappa, ho riportato su una nuova slide della LIM l’espressione “come io leggo”. Ciò mi ha consentito di Continua a leggere

#Gioco di squadra

MARTEDI’ ORE 14:30 – TEMPO PROLUNGATO

La giornata è lunga. Abbiamo trascorso già ben sei ore di lezioni insieme, alternando le varie discipline; dopo una breve sosta per rifocillarci, ricaricando il nostro corpo e la nostra mente di energie, ci apprestiamo ad affrontare le ultime due ore di lezione di questa interminabile giornata.

La prof d’italiano e la prof di sostegno, dopo aver fatto pausa con noi, ci richiamano all’attenzione: la prima si tuffa tra i nostri banchi, con un’espressione buffa e curiosa ma al contempo densa di mistero, l’altra si dirige alla LIM e scrive a caratteri cubitali:

        C   O    O    P    E    R     A    R    E

Ragazzi – ci esortano – diteci tutto ciò che vi passa per la testa sentendo questo verbo!

wordcloud-2

Un BRAINSTORMING di tutto rispetto, BRAVI!!! 

“Allora prof, anche oggi lavoriamo in gruppo? È più divertente!”

Domande come questa noi ragazzi non le poniamo più perché Continua a leggere