Gruppi: leggere attentamente le avvertenze e le modalità d’uso

woman-1594711_1280

Leggi l’articolo di Sonia Montegiove su Girl Geek Life cliccando sul link

Gruppi: leggere attentamente le avvertenze e le modalità d’uso

Annunci

Forte il video della prof!

Faccio l’insegnante da quindici anni, ma l’anno scolastico appena conclusosi non è stato come gli altri: quest’anno mi sono capovolta! Ormai lo sanno tutti… “potere dei social”!

children-593313_960_720

Ho studiato a lungo questa nuova metodologia didattica, la flipped classroom. Forse troppo a lungo, prima di decidermi a metterla in pratica.

Continua a leggere

A scuola con Fidenia

Quando, due anni fa, ero in cerca di una soluzione per creare una classe virtuale che coniugasse le mie esigenze con quelle dei miei alunni, scoprii per caso l’esistenza di Fidenia e da quel momento è stato – e lo è ancora – un validissimo compagno d’avventura.

Schermata 2016-05-09 alle 07.42.49

Ma cos’è Fidenia?

E’ una piattaforma didattica completamente sviluppata in Italia, funzionale alle nuove esigenze di un modo di fare scuola sempre più innovativo, secondo le ultime direttive del PNSD. Continua a leggere

Dire, fare, collaborare: strumenti di condivisione a scuola

Partiamo dall’assunto che la scuola italiana è sempre stata caratterizzata, senza polemica, da un alto livello di autoreferenzialità. Qualcuno se la sente di negare questa affermazione? Se no, allora possiamo andare avanti!

closed-door-791954_960_720

Che cosa è l’autoreferenzialità? E’ la caratteristica di chi fa riferimento esclusivamente a se stesso, trascurando o perdendo ogni rapporto con la realtà esterna e la complessità dei problemi cha la caratterizzano (la Repubblica.it dizionari).

Nella società del Web 2.0 non si può più essere AUTOREFERENZIALI, se mai ha avuto un senso esserlo!

Infatti prima dell’avvento di Internet e dell’ampia diffusione di strumenti e device digitali era più difficile mettersi in contatto con il mondo, comunicare, condividere, collaborare. Continua a leggere

Buon compleanno Internet

Il primo collegamento ad Internet per l’Italia avvenne esattamente 30 anni fa, il 30 aprile 1986. La scuola celebra tante ricorrenze legate alla storia del nostro paese e non può certo lasciar passare inosservata questa data. Per questo motivo è stato istituito l’Italian Internet Day che verrà celebrato in tutte le scuole italiane il 29 e il 30 aprile con diverse iniziative volte a ricordare questo memorabile evento. Sarà anche un’occasione per parlare del Web a scuola, conoscere la sua storia e la sua funzione nella società e promuoverne l’utilizzo consapevole e sicuro tra le giovani generazioni.

Sul sito Italian Internet Day troverete tutte le informazioni sull’iniziativa e la mappa delle scuole che hanno organizzato degli eventi per queste due date. Tra queste scuole ci sono anche quelle di Vieste che, grazie alla sinergia tra i loro Animatori Digitali, hanno realizzato questo video che racconta l’evoluzione del Web dalle origini ai nostri giorni.

La storia raccontata dai nostri alunni, dalla scuola primaria alle superiori, è quella che qualche giorno fa avete letto nell’articolo “Breve storia di Internet”. L’articolo contiene anche una linea del tempo interattiva che può essere utilizzata per mostrare ai ragazzi le tappe principali dello sviluppo del Web. Per ulteriori approfondimenti vi suggeriamo di visitare anche il sito di Rai Scuola.

E per concludere la vostra lezione multimediale sulla storia di Internet, perché non proporre agli alunni un coinvolgente quiz interattivo con Kahoot!? Ce l’abbiamo bell’e pronto per voi! Basta cliccare sul link Buon compleanno Internet quiz Kahoot (per utilizzare il quiz in classe bisogna avere un account su Kahoot!, crearlo è facile!).

Se siete passati da questa pagina e avete organizzato (o state pianificando) qualcosa in classe, come ci auguriamo che facciate, lasciate un segno qui sul Padlet, la bacheca virtuale che abbiamo creato proprio per condividere le esperienze che le scuole di Vieste realizzeranno in questo weekend memorabile! Fate sentire la vostra voce e postate ciò che volete, magari anche delle foto!

BUON DIVERTIMENTO E… TANTI AUGURI INTERNET 🙂

 

Un solo account e tanti vantaggi

Tempo fa abitavo in una casa con tante camere, tutte chiuse a chiave: il salotto, lo studio e la camera degli ospiti, ma pure il bagno, la cucina e il ripostiglio. Ogni porta aveva una serratura diversa e ovviamente una chiave diversa. Ma si sa, le chiavi si perdono, si lasciano in giro, si confondono. Un bel pasticcio. Anzi un incubo!

1093797721_4ec1ef538c_o Poi ho scoperto Continua a leggere

I vantaggi dell’email a scuola

Sei interessato a rendere più efficiente la comunicazione nel tuo lavoro di insegnante? Allora questo articolo fa per te. Leggilo subito!

Email – foto di RaHuL Rodriguez

L’importanza della comunicazione è indiscutibile, tanto più in ambito lavorativo. Non a caso comunicare è una delle competenze chiave che, secondo la Raccomandazione del Parlamento europeo (2006) e le Indicazioni Nazionali per il curricolo (2012).

Oggi la comunicazione avviene in larga parte attraverso strumenti digitali, in particolare attraverso la messaggistica istantanea, WhatsApp, Messenger e simili. Nonostante la straordinaria popolarità di queste applicazioni dall’uso così intuitivo ed immediato, non perde mai valore ed interesse l’uso della più tradizionale posta elettronica utilizzata soprattutto in contesti lavorativi. Eppure tra questi ce ne sono alcuni dove comunicare con la posta elettronica non ancora è diventata la norma. Continua a leggere