Capovolgere la classe in 10 mosse

Questo è un articolo capovolto, un NON articolo.

Vi aspettate che parli di come funziona una classe capovolta e soprattutto di cosa fa l’insegnante in una classe capovolta? Ebbene, non lo farò! Parlerò invece di cosa l’insegnante non fa più. Leggendo tra le righe, però, troverete le informazioni che cercate: ecco un vero compito sfidante!

Qualche mia referenza vi rassicurerà sul mio stato mentale, nel caso dopo quest’introduzione mi abbiate preso per matta.

Insegno italiano e storia in una scuola secondaria di primo grado, sono animatrice digitale e ho un’esperienza ventennale di insegnamento cominciata in un istituto professionale.

Capovolgo la classe da soli due anni. Non ho avuto titubanze: nel preciso istante in cui mi sono sentita pronta ho stravolto completamente il mio modo di insegnare – in verità già poco convenzionale – nella speranza di condizionare, in positivo, anche il modo di apprendere dei miei alunni.

La flipped classroom mi ha affascinato da subito perché, a prescindere dall’uso delle tecnologie, è un metodo attivo, basato sul protagonismo degli studenti e sulla loro responsabilizzazione.

Detto questo, ecco a voi…

LE 10 COSE CHE L’INSEGNANTE CAPOVOLTO NON FA PIÙ

Come è ormai noto a tutti, Continua a leggere

Flipped classroom: vogliamo parlarne?

flipped

Leggi l’articolo di Chiara Spalatro su Girl Geek Life cliccando sul link.

Flipped classroom: vogliamo parlarne?

Problemi col presente? Capovolgi il futuro!

Problemi col presente… chi non ne ha? La categoria più in crisi ultimamente sembra essere quella degli insegnanti e, più in generale, tutti coloro che lavorano a stretto contatto con le nuove generazioni, educatori, formatori, e mettiamoci anche i genitori!

cellular-1352613_1280

Sempre più irrequieti in classe, poco motivati ad apprendere, attratti dalle nuove tecnologie tanto da perdere spesso il contatto con la realtà, tutt’uno ormai con i loro dispositivi digitali, smartphone, tablet e altre simili diavolerie che fanno andare fuori di testa i poveri docenti impegnati ogni giorno a “guadagnarsi” la loro attenzione in una lotta impari con il social del momento, o a “difendere” il ruolo di principali dispensatori del sapere (molti ancora si credono tali)… ruolo ormai incrinato, o forse già demolito, da un insegnante inarrivabile, il professor Google. Continua a leggere

Summer School? Grazie sì. . . ma Capovolta!

Imparare divertendosi. Qualcuno sostiene sia impossibile… e invece no!

Posso affermarlo con certezza essendo appena rientrata dalla Summer School della Classe Capovolta organizzata per il secondo anno da Flipnet nella splendida cittadina di Levico Terme, in Trentino.54AE1FA6-8CFC-4280-BFA3-E3361BD106DE

Non avendo potuto partecipare alla prima edizione ed avendo seguito le interessanti iniziative (Corso base, Convegno, Seminari, Corso avanzato) proposte da Flipnet nel corso dell’anno, sono arrivata carica di entusiasmo e di aspettative a questo appuntamento. In modo particolare ero in cerca di suggerimenti per migliorare il mio “capovolgimento” avvenuto lo scorso anno scolastico (ecco le prove!) e – perché no? – anche di un po’ di relax e di buona compagnia… e indovinate? Continua a leggere

La flipped classroom non è una moda!

Il fatto che ultimamente se ne parli così tanto potrebbe indurre a pensare che si tratti solo di una delle stravaganti tendenze in ambito educativo che di tanto in tanto approdano qui da qualche paese straniero dove – peraltro – il sistema scolastico risulta profondamente diverso dal nostro come altrettanto diversa è la società e le persone che la compongono.

Schermata 2016-04-04 alle 19.24.15

Ebbene, questa volta Continua a leggere