Ancora prima del tablet

Lo ammetto sono una docente ICT addicted.

Mi piace utilizzare le tecnologie nel mio lavoro e anche al di là del mio lavoro. Senza il mio computer portatile o il mio tablet mi sentirei senza strumenti. Ho un smartphone di ultima generazione che utilizzo per tutto: posta elettronica, messaggistica istantanea – anche se non mi sono ancora convertita a Telegram! – appunti vocali e scritti, raccolte varie di applicativi, foto-documentazione delle attività che realizzano i miei alunni in classe. Ancora prima di passare all’insegnamento utilizzavo, nel mio lavoro di allora, diverse risorse che poi ho riconvertito ed applicato nella pratica didattica.

attività 3a (1)

Per questo sono tra quelli che crede nell’uso consapevole della tecnologia in classe. Il docente per me deve essere Continua a leggere

Annunci

Verso la scuola di domani

Qualche giorno fa sono stata invitata a prendere un caffè digitale a scuola, insieme ai miei colleghi. Non me lo sono fatto ripetere due volte e sono andata!

Abbiamo trascorso due ore piacevoli parlando di come l’uso del digitale a scuola possa portare vantaggi a noi insegnanti e aiutarci a rinnovare la nostra didattica. Prima di darci appuntamento al successivo incontro, l’animatore digitale ci ha chiesto di collaborare al blog docentiattenti.wordpress.com, sì proprio questo che state leggendo adesso! Ho accolto il suo invito con entusiasmo, non fosse altro perché, avendo una figlia tredicenne, avverto ancora di più il gap generazionale che mi divide da lei e dai miei alunni.

education-908512_960_720

Personalmente ritengo che la didattica tradizionale, e in particolare quella che si fonda sui contenuti, sia importante. Continua a leggere